Quartu, guerra all'asilo di via Boito:"Abbandono e degrado scandaloso"

“Lo stato di abbandono e degrado dell'asilo nido di via Arrigo Boito richiama la questione sulla sicurezza cittadina”

Autore: Redazione Casteddu Online il 20/03/2017 14:07



Quartu, guerra all'asilo di via Boito:"Abbandono e degrado scandaloso"

“Lo stato di abbandono e degrado dell'asilo nido di via Arrigo Boito richiama la questione sulla sicurezza cittadina”. Così, in una nota ufficiale, il coordinamento cittadino di Fratelli d'Italia-AN.

L'allarme viene lanciato in seguito al sopralluogo attuato, lunedì mattina, dal deputato Bruno Murgia, dal consigliere regionale Paolo Truzzu, dal coordinatore regionale Salvatore Deidda e dai dirigenti cittadini Michele Pisano e Nicola Puddu.

“La struttura, chiusa e inutilizzata da anni, è alla mercé del vandalismo” prosegue la nota. “Infatti, abbiamo evidenziato gravi e numerosi danni ai locali, abbandonati al loro destino, nonostante siano stati ristrutturati tempo addietro”.

“I continui atti vandalici, che si protraggono anche nelle ore mattutine, richiamano con urgenza la questione sulla sicurezza” continua il coordinamento. “Fratelli d'Italia-AN, anche nel recente passato, ha denunciato questo problema, anche a seguito dei ripetuti furti e atti vandalici presso la scuola dell'infanzia di via Milano”. “Non è pensabile – prosegue – che le strutture cittadine siano messe sottosopra da vili e delinquenti”.

“Al pari di via De Cristoforis, la situazione dell'asilo nido di via Arrigo Boito richiama le responsabilità dell'amministrazione comunale, al fine di reperire i fondi europei e regionali necessari per riqualificare la struttura, metterla in sicurezza e rilanciare il progetto formativo-scolastico” continua la nota. 

“Qualora non vi fosse l'intenzione di rilanciare il piano formativo – dichiara Gianni Tanca, coordinatore cittadino di FdI – si affidi la struttura, attraverso una gara d'appalto, a privati che vogliono attuare progetti di carattere sociale, quali centro anziani, centro ricreativo, comunità giovanile”.

“Alle possibili e molteplici idee devono seguire fatti concreti, non i soliti discorsi fini a se stessi. Ridiamo a Quartu Sant'Elena strutture all'altezza della terza città della Sardegna”, conclude la nota.





TAGS:  quartu   asilo   via boito