Andrea Mura: “Emozione e gioia prima della grande sfida oceanica”

E' in corso di svolgimento a Cagliari, la due giorni di festa, cultura e animazione con adulti e bambini per salutare il grande velista cagliaritano. Da questa mattina, venerdi 21 aprile 2017, le iniziative itineranti dell'evento. Ecco i dettagli



Ecco la due giorni di cultura, sociale, musica e promozione velica e sportiva, con la partecipazione della Brigata Sassari e della nave Orione della Marina Militare Italiana. E’ un evento senza scopo di lucro, gratuito e ad accesso libero, finalizzato a promuovere la vela, strumento di valorizzazione territoriale, storica e culturale della Sardegna; illustrarne le potenzialità didattiche e formative della vela per i giovani; augurare “buon vento” allo skipper cagliaritano Andrea Mura, in partenza il giorno 22 aprile, ore 12,00, per la regata transatlantica OSTAR (http://rwyc.org/ostar), di cui difenderà il titolo conquistato nell’ultima edizione svoltasi nel 2013. 

VENERDI 21 APRILE – passeggiata via Roma lato Porto

dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 18,00; lezioni ed emozioni veliche: o Gli allievi delle Scuole Vela della Lega Navale Italiana (Sezioni di Cagliari, Sulcis e Villassimius), dello Yacht Club Cagliari e dello Yacht Club Quartu, ci portano alla scoperta delle derive “Optimist”, “O’pen Bic”, “Laser” e “420”; o “Plana o raddoppia?”: gli allievi della Scuola Vela del Windsurfing Club Cagliari descrivono l’adrenalinico mondo delle tavole a vela e dei catamarani; 

“I cabinati vela, dal glorioso Meteor al Grand Soleil, passando per il Jeanneau Sun ed il First”: i soci degli Amici della Lupa a.s.d., spiegano le caratteristiche delle loro imbarcazioni e la loro storia di vela e di amicizia; o “Un mare di lavoro”: studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “BuccariMarconi”, raccontano le loro attività scolastiche ed i progetti professionali; o “Virare e strambare”: capire le andature grazie al simulatore di deriva della F.I.V. ; o Visite guidate a bordo del pluripremiato Open 50 “Vento di Sardegna”, simbolicamente presidiata dai miliziani medievali dell’Associazione Culturale “I cavalieri dell’antica locanda” o “i soci della SIV- Scuola Italiana in Vela”, illustrano le caratteristiche tecniche della loro flotta di cabinati” o il Commodoro della Flotta 345 di Hobie Cat 16, ne illustra l’attività agonistica” o a.s.d.p.s. NA2RA: Natura e Benessere a 360° Il mare visto da vicino: i soci delle associazioni di canoisti “Remo e Pagaia Club” e “Olè Kayak”, spiegano le caratteristiche delle loro canoe e le regole di una buona pagaiata; La Marina Militare: conosciamola tramite il materiale informativo ed i suoi rappresentanti; “Buon vento!”: o Foto ricordo col campione di vela transoceanica Andrea Mura e consegna di locandina OSTAR autografata; o Possibilità di registrare brevi videomessaggi di incitamento allo skipper, che saranno pubblicati sui social e sul sito di Vento di Sardegna; – Ore 10,10 o Shardana e Sardegna: Dott. Pierluigi Montalbano – Ore 10,30 – 11,10 o Alimentazione e sport: un binomio vincente!: Dott.ssa Manuela Contis, biologa nutrizionista dell’Università di Cagliari e a seguire: “La barca, palestra a cielo aperto”, Prof. Andrea Loviselli, Università di Cagliari; 

– Ore 11,10 Illustrazione del programma “La Rotta della Legalità” e “the sea for social inclusion”, da parte di Simone Camba, Presidente della A.S.D. New Sardiniasail; – Ore 11,30 o Imbarchi e porti nuragici nel Sulcis, illustrati da Marcello Cabriolu; – Ore 12,00 o I segreti tecnici del pluripremiato OPEN 50 “Vento di Sardegna”, svelati dallo skipper Andrea Mura – Ore 12,30 o ‘Yoga & Sport. Rilassati e competitivi’, Dott.ssa Mirna Muscas, apneista ed insegnante Ashtanga Yoga e Dott. Alberto Pellizzoni, surfista ed insegnante Yoga dinamica, in rappresentanza di Na2ra a.s.d.p.s. Dalle ore 13,00 alle 15,00: pausa lavori – Ore 15,00 o L’uomo tra terra e mare: l’importanza della navigazione e dei Porti in Sardegna, illustrata dalla Dott.ssa Durdica Bacciu, presidente dell’Associazione Culturale “ArcheOlbia”: – Ore 16,00 o I benefici della velaterapia, illustrati dal Dott.. Giuseppe Masnata, presidente di Vela Solidale Sardegna ONLUS, che ha come fine la prevenzione e la cura del disagio psichico e sociale, tramite la vela; – Ore 17,30 o La Marina Militare si racconta: attività istituzionali, sportive e sociali – Ore 17,00 o L’origine del vento: i rudimenti della meteorologia, illustrati dal meteorologo Dott. Matteo Tidili; – Ore 17,30 o La leggendaria regata transatlantica OSTAR, raccontata dal detentore del titolo Andrea Mura; – Ore 18,00 e ss.: o aperitivo con lo skipper: brindisi con i sostenitori per il ventennale di Vento di Sardegna 

SABATO 22 APRILE – passeggiata via Roma lato Porto

ore 10,00 – 11,00: saluti, presentazione dell’impresa e consegna dei guidoni; – Ore 11,00 – 11,30: consegna gratuita ai presenti di trombe a fiato (fino ad esaurimento pezzi) e foto ricordo con lo skipper, – Ore 11,30 – 12,00: la banda della Brigata Sassari augura “buon vento” ad Andrea Mura; – Ore 12: scioglimento degli ormeggi e saluto marinaresco da parte di tutte le navi in porto; – Ore 12,15 – 13,00: accompagnamento di Vento di Sardegna all’uscita dal porto di Cagliari e saluto in mare, da parte dei diportisti, barche turistiche e charter; 

Tra dieci giorni si parte, il velista Andrea Mura si prepara per una nuova sfida delle regate oceaniche, stavolta la partenza ufficiale è quella del 29 maggio da Plymouth, ma il campione sardo lascerà l’Isola dal porto di Cagliari (con destinazione Inghilterra), sabato 22 aprile 2017

Ostar 2017 culminerà con la partenza di Andrea Mura alla volta dell’Inghilterra il 29 maggio. La barca, il pluripremiato Open 50 “Vento di Sardegna”, salperà da Cagliari via mare il 22 aprile alle ore 12.00. Prima, si terrà un importante evento di 2 giorni a Cagliari (21 e 22 aprile) che vuole essere occasione di festa in vista della partenza dello skipper per questa impresa estrema, ma soprattutto occasione di avvicinamento (sempre maggiore) dei sardi alla vela e di contestuale promozione culturale, sportiva, sociale e turistica della città e della nostra terra di Sardegna, lezioni gratuite in pubblico, poi argomenti come alimentazione, archeologia e storia della navigazione della Sardegna, tecnologia, scienze motorie, psicologia sportiva. 

L’EVENTO. La due giorni, 21 e 22 aprile 2017, in collaborazione con l’Associazione Velica e Culturale Vento di Shardana. Vi saranno dozzine di classi scolastiche inviate dal Provveditorato agli studi Regionale, entusiasta del progetto formativo per i bambini. Sarà un evento culturale, poiché il programma prevede delle brevi “lezioni” gratuite in pubblico, nel corso della due giorni, su tematiche come: alimentazione, archeologia e storia (della navigazione, della Sardegna, ecc), tecnologia, scienze motorie, psicologia sportiva, tenute da affermati studiosi nei vari ambiti.

Sarà un evento sociale, perché saranno coinvolti gli Enti e le Associazioni a favore dei bambini diversamente abili o affetti da patologie comunque invalidanti. Sarà presente l’associazione “Vela Solidale Sardegna” di cui Mura è il Testimonial, che cura bambini affetti da autismo e spine bifide,  responsabile il Dott. Giuseppe Masnata.

Verranno stampate delle foto da autografare e regalare a tutti. Per questo evento, dallo scorso novembre, sta lavorando senza sosta una forte squadra di professionisti. E’ stato coinvolto l’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna che ha concesso il patrocinio, così come il Comune di Cagliari, il CONI, la FIV (Federazione Italiana Vela, III zona), l’Esercito Italiano, l’Autorità portuale di Cagliari, il Marina di Portus Karalis al centro di Cagliari per l’appoggio logistico, l’Università di Cagliari, L’Area Marina Progetta di Villasimius, il Rotary Club di Cagliari, lo Yacht Club Costa Smeralda, la Fondazione di Sardegna. Tantissime anche le associazioni, gli Yacht Club e le altre maestranze locali e non (oltre ai partner tecnici e mediatici) coinvolte per la buona riuscita dell’evento. Una vera mobilitazione per salutare Andrea!

Vi saranno circa 35 “open Bic” (piccole imbarcazioni) armate e pronte a navigare provenienti dalle scuole di vela di Porto Pino, Villasimius e Arbatax, dove ogni bambino agonista sarà promoter della vela, oltre ad atleti provenienti da tutta la Sardegna. Sarà attivo il simulatore della FIV (un Optimist montato su cardani) dove gli istruttori permetteranno al pubblico di cimentarsi nella simulazione della navigazione a vela. Clou dell’evento la partenza di Mura sabato 22 alle ore 12, salutato anche in mare da barche, charter e soprattutto dalla presenza di una nave della Marina Militare (ORIONE), giunta ad hoc. 

Ultima modifica: 28 June 2017

In questo articolo